Gian Marco Montesano

Nato a Torino nel 1949, vive e lavora tra Bologna e Parigi.
L’intensa esperienza di studio, unita a un diretto coinvolgimento negli eventi politici e culturali di quel periodo decisivo che si colloca tra gli anni ’70 e ’80, costituisce il “paesaggio dell’anima” dentro al quale si svolge l’itinerario poetico e l’espressione teorica di un artista impegnato, al di là della pittura, sul versante della nuova drammaturgia e del teatro sperimentale.
Dal 1980 partecipa alla conduzione della compagnia Florian di Pescara.
Autore di diversi testi per il teatro e saggi di filosofia, sul versante della pittura si è affermato come uno dei protagonisti della scena contemporanea, partecipando a importanti mostre collettive e personali in tutta Europa, tra le quali figura l’edizione 1993 di “Aperto” alla Biennale di Venezia.

www.gianmarcomontesano.it